Feldpost 11843

Di Livio rosignano - Edizioni Del Bianco. anno 1980

 

Nell'estate del 1977, queste pagine ricostruiscono una vicenda che ho custodito dentro di me per oltre trent'anni. Ora che le consegno al lettore, mi pongo due domande. Una è mia ( ma forse non soltanto mia ):perchè dopo tanto ? Perchè credo che il tempo che viviamo lo giustifichi: la violenza è viva, la pietà non è rinata.L'altra domanda potrebbe essere del lettore.Cos'è questo volumetto? Una confessione, forse ? Un racconto ? Un diario ? Una ricerca di chiarimento a me stesso su esperienze incancellabili nella memoria ? Io credo che sia un po' tutto questo. Non trascurerei però il fatto che già da allora misuravo il mondo con gli occhi del pittore. Per cui è inutile cercarvi il giudizio morale, l'inventiva, la denuncia o la storia del nascere di una coscienza politica. Tutto ciò lo lascio ai fatti crudi ed avari, descritti da un uomo " tornato al mondo ".Ma sono certo che in quellq esperienza di vita e di dolore c'è il seme di tutti i miei convincimenti morali, di tutte le scelte che sono venute dopo.nell'estate del 1977, queste pagine ricostruiscono una vicenda che ho custodito dentro di me per oltre trent'anni. Ora che le consegno al lettore, mi pongo due domande
Una è mia ( ma forse non soltanto mia ):perchè dopo tanto ? Perchè credo che il tempo che viviamo lo giustifichi: la violenza è viva, la pietà non è rinata.L'altra domanda potrebbe essere del lettore.Cos'è questo volumetto? Una confessione, forse ? Un racconto ? Un diario ? Una ricerca di chiarimento a me stesso su esperienze incancellabili nella memoria ? Io credo che sia un po' tutto questo. Non trascurerei però il fatto che già da allora misuravo il mondo con gli occhi del pittore. Per cui è inutile cercarvi il giudizio morale, l'inventiva, la denuncia o la storia del nascere di una coscienza politica. Tutto ciò lo lascio ai fatti crudi ed avari, descritti da un uomo " tornato al mondo ".Ma sono certo che in quellq esperienza di vita e di dolore c'è il seme di tutti i miei convincimenti morali, di tutte le scelte che sono venute dop